Borgo antico Cornello dei Tasso
 Borgo antico del Cornello dei Tasso - Camerata Cornello (BG)
Home Page Borghi antichi Alberghi e Hotel della Valle Brembana Bed and Brakfast Valle Brembana Bergamo Ristoranti in Valle Brembana
Il Bretto di sopra e sottoBorgo di Bretto
Sito a circa 800 mt di altitudine ricco di storia, in comune di Camerata Cornello.
CatremerioBorgo di Catremerio
paesello di montagna, a 988 mt di altitudine, gode di una posizione invidiabile e soprattutto di una singolare architettura.
CavagliaBorgo di Cavaglia
posto a 837 mt. di altitudine è insieme a Catremerio, uno dei borghi antichi più belli e più antichi.
Pizzo CerroBorgo di Cerro
Numerose piccole contrade, compongono Cerro di Brembilla.
Cornello dei TassoCornello dei Tasso
Cornello dei Tasso, in Valle Brembana, una delle località bergamasche dove meglio si è conservata la struttura urbanistica ed architettonica medioevale.
GerosaGerosa e i suoi Borghi
è composta da diverse contrade e numerosi cascinali disseminati qua e là su per i fianchi del monte che sale alla Forcella di Bura verso la Val Taleggio.
Borghi Antichi
GrumoBorgo di Grumo
Borgo antico sito a 600 mt di altitudine in comune di San Giovanni Bianco, sulle pendici di Paglio di Dossena.
Borgo di Malentrata
Un tempo, come dice il nome stesso, era di difficile accesso per le asperità del fianco della montagna su cui sorge.
Oneta di ArlecchinoOneta di Arlecchino
appena sopra l’abitato di San Giovanni Bianco, la vecchia mulattiera conduce ad Oneta, dove la tradizione individua la casa natale di Arlecchino.
Pagliari di CaronaPagliari di Carona
borgo antico, fra i meglio conservati nella sua architettura rustica, che d’inverno appare come un unico sasso compatto e scuro, che si distingue sul tappeto immacolato della neve.
Pusdosso Isola di FondraBorgo di Pusdosso
posta a 1038 metri di quota, è la frazione più alta del Comune di Isola di Fondra, ed è la più popolata.
SussiaBorgo di Sussia
e' un' antica frazione sopra S. Pellegrino Terme raggiungibile percorrendo un'ora di comoda mulattiera, che parte dalla Vetta.
ValtortaValtorta e i suoi borghi
Valtorta sorge all’estremo settore nord-occidentale della Valle Brembana, ai piedi dei bastioni rocciosi del pizzo dei Tre Signori e dello Zuccone Campelli.

Home Val Brembana


Cucina bergamasca: Polenta Taragna, Polenta, Formai de Mut, Branzi, Formaggella, Ricotta Brembana, Agrì, Caprini, Taleggio, Strachìtunt

Gruppi Folkloristici: Gioppini, Maschere Dossena, Amis de Dosèna, Noter de Bergherm, Fior di Monte, Figli di Nessuno, Alegher di Dossena, Arlecchino e i Zani, Samadur

Musei Val Brembana: Museo della Valle, San Lorenzo di Zogno, Scienza Naturali, Museo dei Tasso, Casa di Arlecchino, Etnografico di Valtorta, Museo dei minerali

Trekking Vie Storiche: Strada Taverna, Via Mercatorum, Via del Ferro, Sentiero Alto Serio, Via dei Contrabbandieri


Borgo Medioevale del Cornello dei Tasso (seconda parte)



Notevole appare il grande affresco a forma di polittico dell'abside, venuto alla luce dopo la rimozione della pala che lo ricopriva. Il riquadro centrale raffigura la Vergine in trono col Bambino e angeli, ai due lati i Santi Cornelio e Cipriano, patroni della chiesa e all’estrema sinistra Santa Caterina d’Alessandria alla quale doveva corrispondere, sulla destra, una Maddalena penitente, fatta cancellare nel corso della visita apostolica del Borromeo. In alto si notano i Santi Pietro e Paolo e, all'apice, Cristo che emerge dal sepolcro. Il tutto appare in eleganti proporzioni di linee, forme e colori. Sulle pareti laterali della navata sono affrescati, in doppio registro, numerosi altri soggetti imperniati sull’iconografia tradizionale dei santi e su scene della vita di Cristo.

Di particolare interesse sono le figure di San Giorgio, San Vincenzo Ferreri, Santo Stefano e Sant'Agata; pregevole è l'Adorazione dei magi, unitamente a una Crocifissione, conservatasi solo in parte. Degno di nota il riquadro del Miracolo di Sant'Eligio, protettore dei maniscalchi, scena di notevole valore storico per raffigurazione di ambienti, costumi e attrezzi da lavoro dell’epoca. (Tarcisio Bottani, responsabile dei servizi educativi del Museo dei Tasso e della Storia Postale).

Sant'Antonio abate e San Giorgio
Affreschi Cornello. Il miracolo di Sant'Eligio
Sant'Antonio abate e San Giorgio
Affreschi Cornello. Il miracolo di Sant'Eligio


In alto si notano i Santi Pietro e Paolo e, all’apice, Cristo che emerge dal sepolcro. Il tutto appare in eleganti proporzioni di linee, forme e colori. Sulle pareti laterali della navata sono affrescati, in doppio registro, numerosi altri soggetti imperniati sull'iconografia tradizionale dei santi e su scene della vita di Cristo. Di particolare interesse sono le figure di San Giorgio, San Vincenzo Ferreri, Santo Stefano e Sant’Agata; pregevole è l'Adorazione dei magi, unitamente a una Crocifissione, conservatasi solo in parte, e al riquadro del Miracolo di Sant'Eligio, protettore dei maniscalchi, scena di notevole interesse storico per raffigurazione di ambienti, costumi e attrezzi da lavoro dell’epoca.

Affreschi. San Girolamo con la chiesa del Cornello
Dipinto della Crocifissione, sec. XVII
Affreschi. San Girolamo con la chiesa del Cornello
Dipinto della Crocifissione, sec. XVII


Da Oneta terra di Arlecchino al Cornello Itinerario lungo la Via mercatorum

Uno degli aspetti di maggiore interesse della media Valle Brembana è costituito dall’itinerario storico-artistico tra Oneta di San Giovanni Bianco e il Cornello dei Tasso, lungo un tratto della Via mercatorum. Tra Oneta e il Cornello la Via mercatorum è rimasta praticamente immutata dal periodo medioevale, sia all’interno dei due abitati, dove il tracciato è agevolmente identificabile per la presenza di archi e porticati, sia nel tratto di collegamento che si snoda per un paio di chilometri attraverso prati e fitti boschi, lambendo il piccolo nucleo agricolo di Piazzalina, con l'oratorio di Sant'Anna, e superando alcune suggestive vallette.

La zona si presta ad essere visitata per la varietà dei riferimenti storici, la ricchezza della documentazione artistica e culturale e la bellezza dell’ambiente. A Oneta, si trova la casa di Arlecchino, un edificio signorile di epoca quattrocentesca, le cui stanze, elegantemente affrescate, riecheggiano le gesta di quell’Alberto Naselli detto Ganassa, primo interprete della famosa maschera della commedia dell'arte.

Angolo suggestivo di Cornello dei Tasso
Targa esposta all'ingresso della Casa dei Tasso
Angolo suggestivo di Cornello dei Tasso
Targa esposta all'ingresso della Casa dei Tasso


<<---- Cornello dei Tasso (prima parte)

Reportage di Galizzi Gino - Manzoni Ugo - Bottani Tarcisio

www.museodeitasso.com - Sito ufficiale

Musei della Val Brembana - Comune di Camerata Cornello
Copyright (c) - Val brembana Web - All right reserved - webmaster Galizzi G. - Brembana Web
Provincia di Bergamo    Sentiero Orobie   Orobie Meteo   Sciare Bergamo   Brembana Valley   Valli Bergamasche - Comunità Brembana

Agriturismo Bergamo - bed and breakfast Bergamo - Rifugi Orobie - Camping Bergamo - Case Vacanza - Foto Gallery Val Brembana