Borgo antico del Grumo

Continuiamo il nostro viaggio alla ricerca dei Borghi antichi più suggestivi della Valle con una nuova piccola oasi di tranquillità: Grumo è raggiungibile con una comoda carreggiabile asfaltata di circa 3 km che si stacca, in corrispondenza di San Pietro d'Orzio (frazione di San Giovanni Bianco), dalla strada intercomunale che sale da San Giovanni Bianco verso Dossena; questa è zona ricca di prati e pascoli, situati in un'area che fu oggetto in passato di intensi traffici.

Borgo antico del Grumo

Borgo antico del Grumo
E' qui, infatti, che transitava l'antica e famosa Via Mercatorum, che collegava Albino con Cornello dei Tasso. Testimone ancora attuale dell'antica Via dei trafficanti di merci è la sopravvissuta bella mulattiera che sale da Cornello dei Tasso, raggiunge Grumo, le vicine contrade di Bosco Fuori e Bosco Entro, e prosegue poi per Dossena e Serina. A quei tempi il Borgo di Grumo conobbe il suo momento di massimo sviluppo e prosperità. Con l'avvento della nuova Strada Priula i Borghi di Grumo e Bosco persero l'importante fonte di sostentamento derivante dal passaggio dei mercanti, divenendo una contrada quasi sconosciuta.

Borgo antico del Grumo
Appena arrivati, si nota come Grumo faccia onore al suo nome: un piccolissimo agglomerato di case, immerso nel grande polmone verde delle prealpi orobiche. L'ambiente è molto rilassante e tranquillo.
Attualmente Il Borgo di Grumo è abitato stabilmente soltanto da poche famiglie, per lo piu' anziani contadini e pensionati, ma negli ultimi anni si e' assistito ad un grande sforzo economico dei proprietari teso a ristrutturare i malandati edifici, in modo da trasformarli in piacevoli e confortevoli residenze estive o da weekend. Per fortuna l'operazione di recupero ha sufficientemente salvaguardato l'aspetto originario e lo stile architettonico originario.

Borgo antico del Grumo
Bei porticati in pietra e alcune lobbie antiche circondano la piazzetta centrale caratterizzata dalla chiesetta del 1500: l'atmosfera conserva quindi una memoria storica, e questi particolari danno un chè di definito alla piccola realtà montana. Consigliabile, per estendere la passeggiata, salire per un chilometro oltre Grumo, verso le contrade di Bosco Fuori e Bosco Entro: si incontra la chiesetta di San Rocco dove si può ammirare la bellissima vista su Camerata Cornello ed il versante est del Monte Cancervo, con le suggestive frazioni di Pianca, Cespedosio e Brembella.